La Gerarchia Celestiale, l’esercito del bene

Serafin

Secondo Teologia Cattolica, nel VI secolo d.C., si è svolta la pubblicazione di “La Gerarchia Celestiale“, un libro che comprende una serie di testi intrisi di misticismo e la cui paternità è stata attribuita, in un primo momento, ad un vescovo di Atene chiamato Dioniso Aeropagita. Tuttavia, studi successivi avrebbero dimostrato che questo vescovo, anche lui discepolo di San Pablo, non era stato l’autore dell’opera, ma uno scrittore anonimo a cui sarebbe stato dato il nome Dioniso Aeropagita.

Ripending sul contenuto della “Gerarchia Celestiale”, il Tribunale Celestiale sarebbe composto da 9 ordini angelici o cori che a loro volta, e secondo i loro rispettivi gradi di rilevanza, sarebbero stati divisi in Alta, Intermedio e Bassa Triadi.

Nella Triade Superiore, gli esseri più vicini e diretti servono Dio si riuniscono. In esso ci sono 3 ordini: Serafines, Cherubini e Thrones. I Seraphim o “Saraph” (“esseri di fuoco”) hanno il compito di circondare il trono di Dio e di mantenere, attraverso il canto, la continua lode della Gloria di Dio.

Indiviera c’erano 4 Serafines: Luzbel (che quando si ribellava sarebbe diventato Lucifer), Miguel (che dopo il tradimento del precedente sarebbe diventato altre funzioni affidate a lui), Kemuel e Nathanael. Sono esseri alati con la particolarità di avere 3 paia di ali e caratterizzati dalla loro incomparabile bellezza; al punto che solo Dio può contemplarli. Inoltre, sono accreditati con la distruzione Sodom e Gomorra.

Il Cherubim si trovava ad est di Eden con la missione di proteggere il sentiero che ha portato all’Albero della Vita. Fu uno di loro che espulse Adam ed Eva dal Paradiso per la loro disobbedienza. I testi biblici parlano della loro identica velocità alla luce e alla straordinaria intelligenza. Con ali multicolori e come serpenti di fuoco, i Troni sono riconosciuti. Sono messaggeri di Dio e incoraggiano le Rivelazioni. Tuttavia, il suo compito principale è quello di sostenere il trono di Dio,

Nel secondo gruppo, quello della Triade Intermedia, localizzeamo le Dominazioni, le Virtù e le Potestades. Sono considerati “spiriti cosmogonici” perché mantengono la concordanza delle stelle. I primi intervengono direttamente nel destino dell’Umanità riversando la “Divina Misericordia” quando lo ritengono opportuno. Le Virtù (Bariel e Tarshish) conferiscono benedizioni, mentre le Potestades sono responsabili del monitoraggio dei Sentieri Celesti e della prevenzione di tutti i progressi diabolici.

Se per quanto riguarda la Bassa Triade, dire che contiene i angeli; gli unici che possono adottare una figura umana e far parte dell’organizzazione del nostro mondo. Sono divisi “Guardian Angels”, “Archangels” e “Principalities” . Un “Angelo Custode” è assegnato a ogni essere umano al momento della sua nascita e rimane con lui fino alla sua morte cerco di guidarlo sulla strada giusta. Se ci riesce, salirà con lui al Regno dei Cieli e gli verrà data una nuova missione. Se non ci fa, brucerà all’inferno insieme al suo protetto,

I “Arcangeli” sono Gabriel (Protettore dell’Arcangelo contro la Paura e il Messaggero Celeste), Miguel (Arcangelo della Speranza e Capo dell’Esercito Celestiale) e Raffaello (Arcangelo della Pace e protettore dei viaggiatori, salute e corteggiamento). Tutti sono dotati di doni e poteri immensi,

L’ultimo coro angelico di questa Triade, e l’ultimo passo gerarchico, appartiene alla “Principi”, criture incaricate di prendersi cura di ogni nazione. Vale la pena notare l'”Angelic Hueste”, creato per sedare la ribellione di Lucifero e dei suoi seguaci attraverso la loro massiccia forza bruta, e gli “Angeli punitori” (Kasiel, Lahatiel, Shatfiel e Puriel). Usano cavalli da guerra chiamati “Creature di Abbadàn” che hanno il volto umano, denti di leone, coda di scorpione e corona d’oro.

Add a Comment